logo1

Elisa tra Parigi Roubaix e Gran Bretagna, Francesca alla Tre Valli Varesine Women…

Elisa Longo Borghini sabato in gara alla prima storica Parigi Roubaix femminile, 18 settori di pavè da affrontare da Denain al Velodromo di Roubaix, martedì invece in gara Francesca Barale nella 1ì Tre Valli Varesine Women E-Works da Busto Arsizio a Varese.

Ultime pedalate per Elisa Longo Borghini ed anche per Francesca Barale nel week end. Elisa prima di prendere parte al AJ Bell’s Women’s Tour’, che altro non è che il Giro della Gran Bretagna femminile da corrersi la prossima settimana prenderà il via domenica alla prima storica Paris Roubaix femmes, la versione femminile, prima della storia, della regina delle classiche dedicata alle ragazze, un ennesimo passo verso l’uguaglianza e la parità di genere nel ciclismo che, va detto, è sempre e comunque difficile. La Aso che nel 2022 tornerà a proporre il Tour de France femminile, ha finalmente capito che anche una gara durissima come la Roubaix anche le donne possono correrla. Partenza da Denain, 18 tratti di pavè, quello sconnesso, quello durissimo, per raggiungere il mitico velodromo di Roubaix, al fianco dell’impianto coperto nel quale Ganna tra qualche settimana correrà i mondiali in pista. Le donne non attraverseranno il tratto della Foresta di Aremberg ma dovranno percorrere tutti i settori mitici della gara; Orchies, Mons en Pevele, i due tratti di Templeuve, il durissimo e decisivo Carfour de l’Arbre ed Hem. Il tutto per 115.6 km di gara, durissima. Ci sarà Elisa Longo Borghini in maglia tricolore (ed anche l’iridata Elisa Balsamo) che però correrà in appoggio alla neo campionessa europea Ellen Van Dijk. Francesca Barale invece, alle ultime uscite da juniores col VO2 Team Pink, sarà in gara il prossimo martedì alla 1^Tre Valli Varesine Women-E Works. La celebre prova bosina giunta alle centesima edizione apre anche l’edizione femminile. Bello in tracciato da Busto Arsizio e Varese, con un primo tratto in linea e con 4 giri di un circuito cittadino comprendente lo strappo del Montello e la salita di Casbeno, il tutto per 92.4 km. La concomitanza della Roubaix (casuale, dal prossimo anno la corsa tornerà a disputarsi in Aprile) rende la Tre Valli orfana di grandi nomi ma il dado è tratto ed anche con la corsa di patron Oldani si potrà parlare di gara femminile. Curiosità: direttore di corsa sarà l’ossolana paola Lietta, speaker all’arrivo della prova donne sarà invece il nostro Gianluca Trentini. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa