logo1

Via ai mondiali su pista: Ganna cerca le ultime magie stagionali…

Il Velodrome Couvert Regional Jean-Stablinski di Roubaix accoglie da domani i mondiali su pista, Filippo Ganna all’ultima recita stagionale con il quartetto per confermare le gioie di Tokyo e nell’individuale per tentare qualcosa di eccezionale…

Prendono il via domani a Roubaix i mondiali di ciclismo su pista, ultimo appuntamento di un 2021 ciclistico eccezionale. Non può mancare Filippo Ganna, altrettanto all’ultimo grande obiettivo stagionale eterna iniziata a febbraio e finita a ottobre inoltrato.  Dunque sotto con una edizione un pochino tormentata che in principio era stata assegnata al Turkmenistan ad Ashgabat ma che per questioni di pandemia è stata ricalendarizzata in Francia, al Velodrome Couvert Regional Jean-Stablinski di Roubaix, al fianco del celebre velodromo all’aperto dove si conclude la classica Parigi Roubaix. Ganna, reduce da una incrinatura ad una costola dovuta ad uno scivolone in allenamento, ovviamente è impegnato in due appuntamenti: l’inseguimento a squadre col quartetto oro olimpico di Tokyo e l’inseguimento individuale, specialità nella quale nelle ultime cinque edizioni il vignonese si è preso quattro ori ed un argento. Gli obiettivi sono massimi in entrambe le specialità. Il via già domani con le qualificazioni del quartetto che si terranno nella sessione mattutina dalle 13.00 alle 16.00. In serata, nella sessione che inizia alle 18.30 e termina alle 21.48 il primo turno. I primi quattro tempi delle qualifiche si giocano la semifinale (primo contro quarto, secondo contro terzo), i vincitori delle semifinali disputeranno la finale per l’oro, le due squadre perdenti invece per poter accedere alla finalina che assegna il terzo gradino del podio dovranno aver fatto un tempo migliore delle altre formazioni impegnate nel primo turno. Finali che sono in programma giovedì sera. Le finali si terranno nella serata di giovedì 21. Il CT Marco Villa ha convocato per la specialità oltre a Ganna, Liam Bertazzo, Simone Consonni, Jonathan Milan, Michele Scartezzini e Francesco Lamon. L’Italia va annoverata tra le grandi protagoniste e tutto sembra far presagire ad una nuova sfida con la Danimarca che però si presenta con un quartetto rinnovato. Tutta venerdì la prova dell’inseguimento individuale; si comincia con le qualificazioni nel primo pomeriggio, come al solito i primi quattro tempi si giocano medaglie e titolo; primo contro secondo per l’oro, terzo contro quarto per il podio. Inutile dire che i favori del pronostico gli sorridono ed anche che tra i pensieri di Filippo ci sia anche il riprendersi il record mondiale della specialità; anche se ufficialmente è ancora suo (4'01"934) il baffuto statunitense Ashton Lambie in altura e con condizioni scelte lo ha portato seppur non in maniera non ufficiale a 3'59″930. Ovvio che facile non sarà: Lambie appare essere proprio l’antagonista maggiore ed attenzione anche a Jonathan Milan, l’azzurro compagno nel quartetto che agli europei di Grenchen ha vinto l’oro. Eventuali finali nella serata di venerdì, intorno alle 20.30. Dirette TV su Eurosport e Rai Sport solo per le sessioni serali.   

 

 

 

 

 

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa