logo1

Mauro Vegni: “Capisco Ganna, meno altri”

Il direttore del Giro d’Italia contesta le scelte di alcune formazioni che hanno dirottato i propri atleti al Tour saltando la corsa rosa ma giustifica Ganna: “Ha onorato sempre le nostre corse e se vuole prendere altre strade per arricchire la collezione di maglie lo capisco”…

Il direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni (ad oggi confermatissimo nel ruolo a dispetto delle tante voci che serpeggiavano nella scorsa stagione) polemizza con le tante formazioni del World Tour che snobbano la corsa rosa con i loro campioni. Il patron, che dovrà fare i conti con una startlist priva di grandi campioni del ciclismo internazionale (sono attesi Nibali, Dumoulin, Carapaz, Landa ma non Roglic, Pogacar, Bernal, Thomas e nemmeno Damiano Caruso secondo nella scora stagione. Mancheranno anche vari atleti da corsa di un giorno) giustifica però la scelta di Filkippo Ganna di correre il Tour de France ed in una intervista al Corriere della Sera ha detto: “Capisco la scelta della Ineos, perché Ganna ha onorato la nostra corsa ed è giusto che tenti altre strade per arricchire la propria collezione di maglie, comprendo meno le scelte di altre formazioni”. Gli strali di Vegni sono indirizzati proprio alla Bahrain Victorius che ha dirottato Caruso ed anche Colbrelli sulla Grand Boucle.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa