logo1

Una ‘calda’ domenica di campionati regionali…

Una domenica torrida ha assegnato a Crodo i titoli regionali allievi ed esordienti, il Trofeo Nord Ossola –Omegna Crodo allievi è vinto da Bortolami con Capello campione piemontese, tra gli esordienti successi e titoli per Brustia e Cerame…

Festeggiano Roberto Capello tra gli allievi, Nicola Cerame e Stefano Brustia tra gli esordienti. Ecco i verdetti ‘giornata azzurra’ organizzata dal Pedale Ossolano che in una domenica torrida ha assegnato i titoli regionali. Allievi nel 3°Trofeo Nordossola Omegna-Crodo di 71.2 km. Cronaca abbastanza scarna col bel tentativo del portacolori del Pedale Ossolano Eric Venturini rimasto al comando della corsa per una quarantina di chilometri. Nel tratto di salita che porta in Crodo allungano Simone Amenta del Pedale Ossolano, Roberto Capello e Simone Gallo della San Maurese, Julian Bortolami (figlio d’arte) della GB Lion e Kristian Blanc della Young Bikers Balmamion. Nei due giri del circuito del Verampio restano da solo Capello e Bortolami che si giocano la corsa: lo strappo di Via Torototela si concede al giovane Bortolami che stacca il compagno di fuga e vince per la prima volta nella stagione, Capello arriva con un ritardo di 10’’ ma è campione regionale, quale primo piemontese al traguardo. Terzo chiude Michele Gertosio della Vigor a 30’’. Nel pomeriggio è toccato agli esordienti con il 6°Trofeo Meneghello – Trofeo Comune di Crodo, disputato con due partenze per le due annate della categoria. I primo anno hanno affrontato sette giri del circuito al Verampio (35.7 km). A tre giri dalla fine apre il gas Samuele Brustia della Young Bikers Balmamion la gara è finita: dapprima Brustia porta fuori un gruppetto poi saluta tutti e vola sul traguardo prendendosi successo e titolo. Un dominio basti pensare che al secondo posto e terzo posto c’è la coppia del Pedale Ossolano con rispettivamente Edoardo Ietta e Davide Fighetti, entrambi con un ritardo d’3’23’’ A chiudere la lunga giornata i secondo anno; tre erano attesi e tre si sono giocati la corsa: il plurivincitore stagionale Gregorio Acquaviva (Young Bikers Balmamion), il granata Luca Tartaggia (anche lui figlio d’arte dell’ex prof Giuseppe Tartaggia) e il puledrino della Castellettese Nicola Cerame. Decide uno sprint a tre in via Torototela ed è Cerame che vince in 1.12’24’’, media 33.812 kmh anticipando Tartaggia e Acquaviva nell’ordine. Quarto è Edoardo Orango (Arma di Taggia) ahe anticipa il gruppi a 15’55’’ di ritardo, segue il grosso a 2’01’’

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa