logo1

Ganna quinto nella crono del Tour…

Quinto posto di tappa per Filippo Ganna nella crono di Rocamadour, grossa prestazione del vignonese ( 50 di media) ma i grandi di classifica sono andati fortissimo, vittoria per Van Aert davanti a Vingegaard. Domani il carosello di Parigi: “Ho fatto quel che ho potuto dopo 21 giorni” le parole di Filippo.

Quinto posto per Filippo Ganna nella penultima tappa, cronometro di 40 km da La Capelle Marival a Rocamadour, che anticipa il carosello finale di Parigi e la consacrazione di Jonas Vingegaard vincitore di un memorabile e spettacolare Tour de France. Il vignonese, bene specificarlo, ha corso una grande crono ed è stato battuto solo da Van Aert, che spesso da Ganna ha perso ma che esce dal Tour con una forma spaziale e dei primissimi tre di classifica. Al via Ganna monta un rapporto impossibile sulla sua ‘Bolide Pinarello’ davanti addirittura il 60 e sin dalle prime pedalate si vede che va forte, pur su un percorso molto mosso e con un asfalto irregolare. Ai primi rilevamenti Ganna fa sempre segnare il miglior tempo e presto va a prendere sia Andrea Bagioli sia Mads Pedersen e poi altri atleti partiti davanti a lui come Van Hooydonk e Dainese. La pedalata è il solito potente stantuffare sul pedali, elegante nella posizione e nella classe.  Al traguardo di Rocamadour Ganna fa segnare un 48’41’’ decisamente importante, alla media di 50.200; il classico tempone realizzato con tanto, tanto carattere. Al traguardo poi la lunga lunghissima attesa sulla ‘hot sit’: fa paura il campione europeo Kung che però è nettamente dietro, fa paura il solito Wout Van Aert in maglia verde che al primo intertempo passa primo con margine ed aumenta nel secondo, nel terzo perde qualcosa ma al traguardo il belga, che ha attaccato tutti i giorni, anche sulle grandi salite risultando praticamene decisivo per il successo finale del compagno Vingegaard con una condizione incredibile, batte il tempo di Ganna di 42 secondi ed in questa occasione è andato più forte. Nel finale poi anche i primi della classifica vanno meglio ma è Van Aert a vincere la tappa davanti a Vingegaard in giallo, a Geraint Thomas, a Pogacar ed a Filippo. “Ho fatto quel che ho potuto dopo 21 giorni a tutta”, le parole del vignonese.     

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa