logo1

Vuelta a San Juan: Ganna ci prova e mette chilometri nelle gambe…

Arriva il giorno di riposo alla Vuelta a San Juan dove ha esordito in stagione Filippo Ganna della Ineos Grenadier, per il vignonese uno squillo nella frazione di oggi; gli obiettivi importanti arriveranno più avanti in pista con gli europei di Grenchen e soprattutto con le classiche ed il Giro ma tentare di vincere fa sempre bene…

Vittoria di Fernando Gaviria (Movistar) nella quarta frazione della Vuelta a San Juan prima del riposo di domani. La corsa a tappe Argentina che vede al via Filippo Ganna arriverà da venerdì nella sua fase decisiva. Nelle prime frazioni che sono state vinte in volata (in di finale non del tutto sicurissimi) da Sam Bennet (Bora Hansgrohe), dal campione d’Europa Fabio Jakobsen (Soudal Quick Step) e da Quinn Simmons (Trek Segafredo), il vignonese si è visto ogni tanto in testa al gruppo per pilotare lo sprint del compagno e nella tappa odierna da Autodrómo de Villicum a Barreal di 196,5 km caratterizzata dalla lunga salita di Gruta Virgen de Andacollo, ha tentato di allungare da finisseur sul rettilineo d’arrivo dove però è stato saltato da Gaviria e da Peter Sagan chiudendo terzo. Ovvio che la stagione di Ganna sarà alquanto lunga, ovvio anche che gli obiettivi primari di questa prima parte di stagione saranno altri; in pista con gli europei di Grenchen (8-12 febbraio) e successivamente con le classiche, su tutte Milano Sanremo e Parigi Roubaix, prima di pensare al Giro. Ovvio che Pippo interpreta questa corsa quasi come una preparazione ma tentare di alzare le braccia per rimpolpare il palmares suo e del team e di testarsi mettendo chilometri nelle gambe fa sicuramente bene…

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa