logo1

Abu Dhabi 4 domina due gare spettacolari nell’emozionante week end stresiano degli X Cat…

Torrente e Al Mansoori imbattibili nella due giorni del GP Stresa che ha aperto il mondiale X Cat, velocissime le australiane, tanti guai per il Dubai Police comunque due volte sul podio, italiani così così e nella Formula Junior vince un figlio d’arte. Tanto pubblico e tanta soddisfazione per l’evento…

xcat podio gara2

 

Un week end di grande spettacolo, adrenalina con qual pizzico di glamour che non guasta mai, questo è stata la tre giorni del GP Stresa of Italy che ha aperto la stagione 2019 dell’UIM X Cat World Championship, il mondiale off shore X Cat che ad oggi è la categoria regina della motonautica mondiale.La barca migliore in tutto e per tutto è stata la Abu Dhabi 4 con lo statunitense Shaun Torrente e l’emiratino Faleh Al Mansoori che hanno vinto entrambe le gare con tattiche perfette sui long lap, in gara 1 hanno preceduto il Maritimo di Tom Barry Cotter e Ross Willanton che oltre ad aver fatto segnare la pole position hanno terminato secondi in gara 1. Week end di problemi per il Dubai Police dei campionissimi Arif Al Zaffein e Nadir Bin Hendi che hanno dovuto far conto con guai al propulsore poi risolti tanto che hanno chiuso terzi gara 1 per una tattica non perfetta con il long lap rimandato all’ultimo giro quando erano in testa permettendo alla imbarcazione di Abu Dhabi di tornare in testa e di vincere. In gara due dopo l’ottima partenza della barca di Dubai Torrente e Al Mansoori si sono ripresi la testa per non cederla più ma la barca bianco verde ha saputo comunque tenere il passo. Promossi gli australiani,; del Maritimo abbiamo già detto ma bene è andato anche il Blue Roo di Pal Virik NIlsene Jan Tringue Braaten, secondo nella pole position e terzo in gara due. Le barche della Gold Coast hanno dimostrato di essere forse le più veloci del lotto ma hanno ceduto qualcosa nel passo gara. Così così gli italiani: 222Offshore di Carpitella e Nicholson sono mancati in gara dopo buone prove, nella norma l’HPI dei due Schiano, giornata da dimenticare per il Videx di Amato e Kumlin, per il Consulbrocker di Comello e Betti e per il De Mitri di Lo Piano e Carando. Apprezzate le garette di Formula Junior che hanno visto il successo del giovane Oleg Bocca, figlio di quello Stefano Bocca che fu iridato nella F1 motonautica e secondo in un GP corso a Stresa nel 1998. Grande cornice di pubblico, soddisfazione da parte di amministrazione ed organizzatori per un evento che a meno di clamori, tornerà anche nel 2020.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa