logo1

Godi Igor Gorgonzola Novara: la Coppa Italia è tua!!

igor coppa italiaLa Igor Gorgonzola Novara alza al cielo la seconda Coppa Italia della sua storia, la terza della pallavolo Novarese in A1. Netto 3-1 sulla Imoco, è il secondo titolo ottenuto in stagione dalla squadra di Barbolini dopo la Supercoppa. Gara di alto livello delle novaresi, Egonu mostruosa con 60 punti in due partite.  

Splendida impresa per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che al Pala Dozza di Bologna disputa una partita di altissimo livello e conquista la seconda Coppa Italia della sua storia aggiudicandosi con un secco 3-1 la finalissima con l’Imoco Conegliano detentrice del titolo. A trascinare le azzurre le difese di una immensa Stefania Sansonna e una grande prestazione di Paola Egonu, nominata con merito MVP dell’incontro, autrice di ben 25 punti. A mettere la firma sul secondo trofeo azzurro della stagione, proprio come nelle finali Scudetto di un anno fa, l’olandese Celeste Plak, autrice del 23-25 che ha chiuso il match. Conegliano schiera Fabris in diagonale alla regista Wolosz, Melandri e Danesi al centro, Hill e Bricio in banda e De Gennaro libero; Barbolini conferma il sestetto della semifinale, con Skorupa al palleggio ed Egonu opposta, Gibbemeyer e Chirichella centrali, Plak e Piccinini schiacciatrici e Sansonna libero. Il primo break è di Conegliano (4-1), Novara rimonta con Egonu (ace, 7-7) e Plak sorpassa in pipe a metà parziale (12-13), mentre le venete cambiano il sestetto senza invertire l’inerzia del match. Egonu forza ancora in battuta (ace, 14-17), Bricio sbaglia (16-20) e Vasilantonaki, appena entrata, firma il break decisivo con due muri e un attacco vincente (16-24); chiude un errore in attacco di Bricio, 17-25. La reazione di Conegliano, con Folie in sestetto, è decisa (5-0 sul turno in battuta di Wolosz), Fabris prende per mano la squadra e scappa fino al 12-6 mentre Novara, con Bonifacio al posto di Gibbemeyer, mantiene le distanze senza riuscire a rientrare (17-11). Finisce 25-14 con Bricio e Hill a chiudere un set di marca veneta. Riparte forte Novara (3-6, Chirichella) grazie al turno in battuta di Plak, mentre Conegliano rientra con la solita Fabris (8-8) e rimane aggrappata alle azzurre fino a trovare il sorpasso con l’ace di Bricio sul 12-11. Chirichella inchioda il primo tempo (13-13), Egonu a muro cambia l’inerzia (13-14) mentre Enright entra e fa il break in maniout (16-18) con Santarelli che chiama entrambi i timeout a disposizione per fermare le azzurre (19-22). Infrazione di Bechis (19-23), Enright conquista il set ball sfruttando il muro scomposto avversario (20-24) e poi chiude in diagonale, per il 21-25. Con la portoricana in sestetto, Novara mantiene il comando (1-3, poi 6-8) con Sansonna più che mai decisiva in difesa; Santarelli ferma il gioco (7-10) ma non si fermano le azzurre che con Plak (9-12) e Chirichella (10-14, gran muro su Hill) provano lo strappo decisivo. Conegliano reagisce (14-15) e sorpassa con Wolosz (17-16, muro) ma Novara non si disunisce e rimane attaccata al match fino a trovare il controbreak sul 21-22 con la solita Enright. De Kruijf risponde, la portoricana mura Fabris (22-23) e poco dopo, in maniout, conquista il match ball (23-24). Chiude Plak in diagonale, per il secondo sigillo stagionale azzurro, dopo la Supercoppa vinta a novembre.

Imoco Volley Conegliano – Igor Volley Novara 1-3 (17-25, 25-14, 21-25, 23-25)

Imoco Volley Conegliano: Wolosz 1, Bricio 14, Danesi 6, Fabris 19, Hill 16, Melandri, De Gennaro (L), De Kruijf 6, Nicoletti 1, Folie 1, Bechis, Cella, Lee ne, Fiori (L) ne. All. Santarelli.

Igor Volley Novara: Piccinini, Gibbemeyer, Skorupa, Plak 13, Chirichella 9, Egonu 25, Sansonna (L), Enright 10, Vasilantonaki 3, Bonifacio 2, Zannoni, Camera ne. All. Barbolini.

MVP: Paola Egonu

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa