logo1

Il reportage del lunedì di Pallavolo Altiora

altea giocoClassico reportage del lunedì sulle attività di Altea Altiora dalla prima squadra al settore giovanile con in C una bella vittoria nel derby contro Romagnano e nelle giovanili una girandola di sconfitte e vittorie per lo storico sodalizio verbanese.

(CS) IMPRESA ALTEA: 3-1 CASALINGO CONTRO IL QUOTATO G.S. PAVIC ROMAGNANO SESIA. Il Pala Manzini continua ad essere terreno “scomodo” per le avversarie di Altea in questo campionato, e sabato a pagare dazio sono stati i cugini del G.S. Pavic, che sono usciti sconfitti per 3/1 da Traversi & C. Una vittoria importantissima per Altea che guadagna altri 3 punti. Si parte con il sestetto titolare, Miani, Frattini, Borghini, Liera, Traversi, Martinelli e Fantacone, Altea Altiora con il servizio limita l’utilizzo dei pericolosi centrali sesiani e con una buona difesa Miani scalda il braccio dei propri attaccanti. Nel finale di set viene espulso Zinetti per proteste, Verbania non ne approfitta, sul 24-23 Altea, due errori consecutivi ribaltano la situazione (battuta e attacco) e alla fine i ragazzi di Mainardi chiudono 28-26. Ma Verbania capisce che se la può giocare alla pari. Si riparte 4-0 Altea, il Pavic fatica in attacco e non è incisivo al servizio e la Pallavolo Altiora prende il largo, Mainardi inserisce Gallo per Ricino ma Altea chiude 25-21. Secondo e terzo set sono identici, con Altea che guida e Pavic insegue da vicino, Liera e Frattini si esaltano in attacco. E’ proprio l’opposto verbanese che chiude 25-21 set e partita ! Nelle altre gare di giornate la notizia è lo stop all’imbattibilità del Volley Novara che perde 3-1 a Santhià, Occimiano vince a Novara con Scurato ma solo al quinto, Moncalieri regola in quattro set Cuorgnè, colpo esterno Aosta a Chieri. Verbania ha sempre nel mirino il quinto posto ancor di più dopo i due mezzi passi falsi di Occimiano negli ultimi quindici giorni (due vittorie ma solo al quinto set contro penultima e ultima). SETTORE GIOVANILE: FASI SILVER DI U 14, 16 E 18, PARTE BENE L’U 14 E l’U 16, TUTTO OK PER L’U 13 CADE A TORINO L’U 18. U 14: La Pallavolo Altiora approfitta a piene mani di una situazione molto complicata da risolvere dapprima in settimana con le numerose assenze agli allenamenti e le preventivate assenze di due titolari del primo sestetto, poi nel corso della gara. Gara che inizia con il piede giusto per i ragazzi di Calcaterra: i break verbanesi sulle battute di Scarpati e Grigioni scavano il solco giusto nel primo parziale che termina 25-15 in 14’. Da lì in poi inizia il difficile, con leggerezze sulle cose più elementari e un atteggiamento di curioso timore nei confronti di una squadra assai fallosa e poco ordinata in campo. Un tie break di Calcaterra sull’11-14 sveglia la truppa che ancora con Grigioni in battuta avvicina il finale di set che si chiude in 21’ sul punteggio di 25-21. Peggio ancora se possibile si vede nel terzo con la panchina verbanese costretta a due time out sui punteggi di 14-17 e 19-22 prima della bella rimonta finale da 20-24 al 26-24 finale. Prima della seconda partita del girone (domenica 29 gennaio a Tollegno) ci sarà da riordinare intenzioni ed idee per confermare le prospettive del gruppo Altiora U 14 di puntare ai quarti di finale regionali. U 13: pomeriggio di tranquilla pallavolo per la sola squadra Blu che affronta la scorbutica trasferta di Occhieppo Inferiore (90’ di auto) per giocare praticamente 45’ in totale contro la Scuola di Pallavolo Biellese Bianca prima e 2mila8volley Domodossola poi. Entrambe le gare finiscono 3-0 per Russo Alesi e C. che mantengono il vertice della classifica di prima fase. Tutti a referto i 6 componenti della squadra con il quartetto Merzagora-Affini-Ferraro-Grigioni sempre in campo e i gemelli Russo Alesi che si sono alternati nei due match in programma. U 16: Si torna in campo nel 2017 per il primo turno della seconda fase Silver e la Pallavolo Altiora riparte con lo stesso piede con cui è finito il 2016: una bella vittoria piena! A farne le spese tra le mura amiche del Pala Ranzoni sono i ragazzi della Fortitudo Occimiano che escono sconfitti per 3/0 da Bazzoni & C. Nello starting six Altiora c’è una novità, parte Onori in diagonale con Bazzoni, confermati poi gli altri con Larotonda e Zanetta schiacciatori, Alberti (ancora non al meglio causa influenza) e Borgotti al centro, Mauro libero. I turni al servizio Verbania fanno davvero male alla ricezione alessandrina, Zanetta firma subito il primo break dalla linea di battuta e la Pallavolo Altiora è 5-0, Bazzoni si affida subito al neo entrato Onori che lo ripaga con attacchi precisi e potenti (25-16). Al cambio campo la musica non cambia, Verbania è spinge al servizio e ne ricava punti preziosi, Occimiano prova a rialzare la testa con un turno in battuta in salto che mette in crisi la ricezione Altiora, ma Verbania riesce a fare il cambio palla e volare sul 25-16 finale. Nel terzo set, è sempre la Pallavolo Altiora a guidare il gioco, Franzini inserisce Morelli per Bazzoni. Cala la concentrazione e dal 18-11 Verbania si arriva al 18-17 collezionando solo errori diretti che fanno infuriare l’allenatore. Zanetta & C. ritrovano subito la strada giusta, Alberti chiude al centro il punto del 25-19! U 18: Inizia con una sconfitta 3/0 la “mission impossible” di questo secondo girone Silver della U18 Altiora contro il quotato Lasalliano Torino. Sulla carta sicuramente un match difficile per Dian & C. che hanno dovuto affrontare con ancora grossi problemi di formazione: assenti i centrali, Franzini ha dovuto reinventare la formazione spostando al centro gli schiacciatori Zanetta e Paternoster e giocare con il doppio palleggiatore. I problemi in casa Verbania arrivano da una ricezione deficitaria che non consente di essere incisivi in attacco e danno invece la possibilità ai torinesi di “lasciare andare il braccio”. Troppo imprecisa Altiora per provare a contenere Lasalliano: 25-15. Dian prova a suonare la carica ma la Pallavolo Altiora fatica a trovare ritmo, qualche errore di troppo al servizio dei torinesi ma il set è chiuso 25-17! Avanti 2/0 Lasalliano, Verbania riesce ad infastidire la ricezione di casa, Paternoster trova punti in attacco e muro ma è sempre la ricezione il tallone d’Achille in casa Verbania che permette a Lasalliano di scappare via e chiudere 25-21 set e partita.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa