logo1

Volley: confermati A, B, C ed Under… ma in quali palestre?

La Fipav ha confermato questa sera che i campionati di A, B, C e le Under 13, 15, 17 e 19 continueranno o inizieranno essendo tornei di ‘interesse nazionale’ ma le palestre scolastiche, quasi sempre case dei club di C e B restano inibite alle attività vista la didattica a distanza come specificato dal Dipartimento Ministeriale dello sport e le società chiedono chiarezza….

La Federazione Italiana Pallavolo, in base all’articolo 1 del DPCM emanato il 24 ottobre in base al quale…restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale… e con riferimento all’articolo 1 del regolamento gare ha stabilito che l’attività sportiva riguardante i Campionati pallavolistici di interesse Nazionale (Serie A, B, C e di categoria Under 13, 15, 17, 19) proseguirà. Tale attività, comprendente gare e allenamenti, sarà consentita, ovviamente, nel totale rispetto dei protocolli federali fin qui emanati. Come detto, il nuovo DPCM non consente le attività di carattere regionale, quindi niente serie D, prima, seconda e terza divisione: in sostanza ci sarà la sospensione di qualsiasi forma di attività, sia allenamenti sia gare. Per quanto riguarda poi il Volley S3, minivolley e l’Under 12, sono sospese anche le attività in forma individuale a eccezione di quelle eventualmente svolte all’aperto. Vietata la presenza del pubblico a tutti i livelli: le gare saranno da intendersi quindi a porte chiuse. Fin qui tutto bene si fa per dire visto che ragionandoci su tra Serie C e Serie D a livello perlomeno di trasferte non è che cambi molto, il problema nasce dal fatto che sul sito ministeriale del Dipartimento Sport si legge che le palestre scolastiche, che sono la casa praticamente di tante e tante società di C ed anche di B, sono però indisponibili vista la cosiddetta ‘Didattica a Distanza’. Insomma allenamenti e partite restano comunque difficili da realizzare e forse qualcosa va rivisto. Nei giorni scorsi le varie società locali con vari post si sono fatte sentire, in particolare Carlo Zanoli, presidente di Rosaltiora, ha lanciato anche una provocazione condivisibile: “Diteci chiaramente quale è il Piano B, qualsiasi esso sia e seppur magari doloroso – ha scritto – magari Campionati da Febbraio a Giugno con 2 partite a settimana? - perché in Rosaltiora e tantissime altre Società che vivono grazie ai volontari non possiamo permetterci di gestire una situazione così difficile giorno per giorno nell’emergenza, è francamente una situazione ‘più grande di noi”. Coma dargli torto?

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa