logo1

Imoco dittatoriale, la Igor senza Chirichella e Sansonna non può nulla...

Conegliano in Italia è ingiocabile e passa a Novara vincendo 3-0 abbastanza facilmente contro la Igor senza risentire dell’assenza di Sylla, gaudenziane senza i capisaldi Sansonna e Chirichella, Lavarini: “Conegliano ha dimostrato che in questo momento è a un livello superiore al nostro in modo abbastanza netto”

Brutta battuta d’arresto per la Igor Volley, che cede per 0-3 contro la capolista Conegliano al termine di un incontro mai davvero combattuto. MVP del match l’ex azzurra Kim Hill, a Novara nel 2014-2015. Igor ancora senza Sansonna e Chirichella e in campo con Smarzek opposta a Hancock, Bonifacio e Washington centrali, Bosetti e Herbots schiacciatrici e Napodano libero; Conegliano senza Sylla e con Egonu in diagonale a Wolosz, De Kruijf e Fahr al centro, Adams e Hill in banda e De Gennaro libero. Conegliano parte forte con due ace di Adams (0-2), Smarzek ricuce lo strappo a muro (4-4) ma Fahr firma il nuovo allungo sul 6-10 che costringe al timeout Lavarini. Conegliano scappa 8-14, Herbots prova a rientrare chiudendo in parallela uno scambio infinito (12-16) ma le venete si riportano 12-19 e nonostante il turno in battuta di Hancock (17-21, due ace) non cedono più: chiude Egonu, 18-25 in diagonale. Conegliano non abbassa il ritmo (2-6), Washington alza la voce a muro e propizia il 7-7 ma Novara sciupa qualche occasione di troppo e le venete tornano avanti 7-10, per poi allungare 10-15 con Hill mentre Lavarini ferma il gioco. Dentro anche Daalderop in banda ma Conegliano sfrutta il turno in battuta di Egonu per ipotecare il set sull’11-22, mentre a chiudere il parziale è Wolosz a rete (14-25). Daalderop confermata in sestetto e dopo un avvio testa a testa (3-3) sono ancora le venete a fare l’andatura, portandosi 4-9 mentre Lavarini prova a dare una svolta con i cambi. Dopo il turno in battuta di Hancock (8-10, ace), due errori in attacco di Egonu valgono l’impatto sull’11-11 ma sul più bello arrivano due break pesanti (11-15, poi 13-20) che chiudono anticipatamente il match. Si chiude 16-25, senza ulteriori scossoni. Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Conegliano ha dimostrato che in questo momento è a un livello superiore al nostro in modo abbastanza netto. Credo che ci si aspettasse un livello di competitività più alto soprattutto sulle situazioni in cui siamo riuscite a metterle in difficoltà un po’ nella costruzione di alcuni giochi e allora la gestione di quelle palle poteva essere differente per stare in partita di più e con un gioco migliore”.

Igor Gorgonzola Novara - Imoco Volley Conegliano: 0-3 (18-25, 14-25, 16-25)

Igor Gorgonzola Novara: Populini, Herbots 3, Napodano, Zanette 1, Battistoni, Chirichella ne, Bosetti 5, Hancock 4, Bonifacio 3, Washington 5, Smarzek 6, Costantini, Daalderop 5. All. Lavarini.

Imoco Volley Conegliano: Caravello, Gicquel ne, Butigan ne, De Kruijf 6, Folie ne, Omoruyi ne, De Gennaro, Adams 8, Gennari ne, Wolosz 2, Hill 13, Egonu 21, Fahr 10. All. Santarelli.

MVP Kim Hill.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa